Crea sito

Renzi denunciato: il Tribunale smarrisce il fascicolo

Renzi denunciato

Renzi denunciato

 

 

 

 

Matteo Renzi denunciato, caso archiviato. Allora si denunciano il procuratore, il PM e il GIP per omissione d’atti d’ufficio, ma il Tribunale di Roma “smarrisce” la denuncia. Potrebbe essere questo il riassunto breve della storia che vede protagonista Alessandro Maiorano e il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Ma chi è Maiorano e perché si accanisce contro Renzi? E chi sono coloro che si affannano affinché la denuncia non abbia seguito?

Renzi, il peculato e la Giustizia ammazzata

Maiorano è un dipendente del comune di Firenze. Ha documentato “distrazioni” da parte di Matteo Renzi per 31 milioni di euro di soldi pubblici quand’era Presidente della Provincia di Firenze e ha presentato un esposto. Sostenuto dal famoso avvocato Taormina, si è visto archiviare la denuncia senza che questa venisse discussa. E allora ha presentato denuncia nei confronti del procuratore capo di Firenze, Giuseppe Creazzo, del pm Luca Turco e del gip Alessandro Moneti, rei, a suo dire, di omissione d’atti d’ufficio. Ma ieri si è scoperto che l’atto non c’è più: sparito, volatilizzato.

Nel mezzo, è Renzi che ha denunciato il Maiorano per diffamazione, ma alla prima udienza del processo, il 7 luglio 2014, Renzi non si è presentato e l’udienza è stata aggiornata al 15 giugno 2015. Il giorno prima, il difensore del Maiorano, ha avuto comunicazione dell’ennesimo spostamento della data: 21 marzo 2016. Maiorano a Taormina sono sicuri che Renzi lascerà cadere le accuse: troppo scomodo per lui discutere pubblicamente e dimostrare che Maiorano abbia diffamato e non collezionato prove contro il Presidente del Consiglio, ma Maiorano è determinato ad andare fino in fondo.

Renzi denunciato, pare godere di speciale immunità, complici i giornali che non ne parlano. Spariti gli atti contro i magistrati, vedremo se il 21 marzo si ricorderà di aver denunciato per calunnia Maiorano e si presenterà in aula, o preferirà soprassedere, magari con l’aiuto dei tanti amici che pare avere in procura.

 

About sapendo 15 Articles
Sapendo, decido

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.





*

Close