Crea sito

Caffè lungo

Il caffè non era lungo: un ristretto da bar qualsiasi. In compagnia, che è sempre preferibile. Comprendere che la mediocrità la fa ancora da padrona nel mondo del lavoro, che anche le pulci possono avere la tosse. Non è più nemmeno uno stupirsi. Chiunque avrà avuto a che fare con un superiore, un collega che in virtù della loro scarsa attitudine alle relazioni umane divengono persone subdole, maleducate, arroganti e ipocrite.

Tutti difetti che possiamo riconoscere sulla nostra pelle, da subito: dall’attimo in cui si comprende che, da tempo, la professionalità o anche la semplice umanità dovuta sono valori scaduti da tempo, come alimenti lasciati a marcire. Intendiamoci: più o meno chiunque si comporta a volte in questa maniera. Chi lo fa perchè è piccolo, perchè è l’unica maniera in cui riesce a sentirsi “qualcuno” diventa pericoloso.

In tempi così frastornanti perdere di vista la propria parte più comprensiva e paziente è un gran segno di debolezza.
Essere ostaggio dei deboli fa solo crescere la rabbia, ma, pensando in positivo, anche la propria autostima, da cui ripartire in ogni caso.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.





*

Close